Il bonus GAS

È una riduzione sulle bollette del gas naturale dell’abitazione di residenza riservata alle famiglie a basso reddito e a quelle numerose certificate dall'indicatore ISEE.
Può essere richiesto da:

clienti domestici diretti (intestatari del contratto di fornitura), in tal caso la riduzione viene riconosciuta nella bolletta;

clienti domestici indiretti (utilizzano un impianto condominiale centralizzato), in tal caso il beneficio sarà riconosciuto in un’unica soluzione con pagamento tramite bonifico; 

clienti misti, in tal caso l’agevolazione viene riconosciuta nella bolletta.

Non spetta il beneficio a chi utilizza il GPL e il gas in bombola.

Importo del bonus gas: varia in base alla categoria d'uso associata alla fornitura di gas (acqua calda sanitaria e/o cottura, acqua calda sanitaria e/o cottura più riscaldamento), alla zona climatica di appartenenza del punto di fornitura e al numero di componenti della famiglia anagrafica. Ammonta da un minimo di 32 euro a un massimo di 264 euro (importi anno 2020).

Comuni ai due bonus sociali sono i requisiti ISEE, che per l’anno 2020, ammettono al beneficio dei bonus le famiglie appartenenti: 

a un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 €; 

a un nucleo famigliare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 €.

Unica eccezione è la richiesta del bonus elettrico nel caso di disagio fisico ovvero, se in casa vive un soggetto in gravi condizioni di salute che possiede i requisiti, la famiglia può ottenere il bonus per disagio fisico senza necessitare del requisito ISEE.

Gli importi dei bonus sono aggiornati annualmente dall'ARERA: per i clienti domestici diretti sono scontati direttamente nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda, mentre per i clienti domestici indiretti (bonus gas e/o idrico) l'erogazione avviene attraverso l'emissione di un bonifico domiciliato erogato in un'unica soluzione.

È possibile utilizzare un unico modulo per chiedere il bonus elettrico e/o gas per disagio economico. In questo modo si compila una sola volta la domanda di ammissione, che può essere cumulativa dei due bonus o solo per uno di essi. L’istanza di richiesta di ammissione al bonus, corredata di un’attestazione ISEE in corso di validità, va presentata al proprio Comune di residenza o ai CAF convenzionati.

Per garantire la continuità dell’agevolazione bonus energia e gas il cittadino deve presentare domanda di rinnovo entro un mese prima della scadenza del­l'agevolazione, salvo che si tratti di bonus energia per disagio fisico, in questo caso non deve essere mai presentato il rinnovo. Ad esempio: bonus riconosciuto nel periodo 1.09.2019 – 31.08.2020, la domanda di rinnovo deve essere presentata entro il 31 luglio.

Per accedere al servizio scaricare il modulo al seguente link http://www.sgate.anci.it/sites/default/files/1-20dacu_modA_2.pdf , compilare e protocollare presso il Comune di San Gregorio Magno.

torna all'inizio del contenuto